Nas

Blitz nelle macellerie della “Fera ‘o lune”: solfiti e nitrati nelle carni fresche

Presa da: palermo.blogsicilia.it
Presa da: palermo.blogsicilia.it
20 giu 2016 - 18:50

CATANIA - Nel corso di una recente attività di controllo effettuata dai carabinieri del Nas e del comando provinciale di Catania nei confronti degli esercizi di macelleria che si trovano nei pressi di Piazza Carlo Alberto, sede del noto mercato “Fera ‘o luni”, è stata scoperta una diffusa pratica consistente nell’impiego di solfiti e nitrati nelle carni fresche per impedirne il deterioramento.

Queste sostanze favoriscono il mantenimento di un aspetto “ravvivato” dal tipico colore rosso, sebbene siano già iniziati i processi putrefattivi, in questo modo illecitamente mascherati al pubblico, provocando il forte rischio di effetti tossici, talvolta addirittura letali.

Secondo questa attività di campionamento delle carni reperite in diverse macellerie della zona, i militari dell’arma, in collaborazione con medici del dipartimento di prevenzione veterinaria di Catania, hanno riscontrato che sei macellerie su otto fanno uso di queste sostanze.

Da questi allarmanti risultati si denota quanta poca sensibilità e attenzione pongono gli esercenti di questo specifico settore giornalmente frequentato da tantissimi cittadini ignari di queste pratiche nocive.

IMG-20160504-WA0003

I titolari delle macellerie in cui sono stati effettuati questi controlli sono stati denunciati. Sul fenomeno sarà mantenuta alta e costante l’attenzione dei militari del Nas che, con molteplici controlli, cercheranno in tutti i modi di interrompere queste pratiche malsane.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA