Storia

Blitz Agrigento, in manette sette uomini di Leo Sutera: chi è il “professore”?

Leo Sutera boss mafia San Buca di Sicilia
1 apr 2016 - 12:08

AGRIGENTO - Si stringe il cerchio intorno al celebre latitante Matteo Messina Denaro.

Dopo l’operazione dello scorso mercoledì che ha portato all’arresto di alcuni emissari del boss di Castelvetrano, questa mattina all’alba un nuovo blitz ha colpito sette fedelissimi di un altro capo mandamento di Cosa Nostra, Leo Sutera, anche lui ritenuto molto vicino a Denaro. 

Vista la contiguità territoriale si può ben intuire l’influenza del super ricercato all’interno della provincia di Agrigento proprio Sutera avrebbe fatto da cerniera degli interessi del sodalizio mafioso tra la parte occidentale della provincia agrigentina ed alcuni paesi del palermitano.

Ma chi è Leo Sutera? Dopo l’arresto di Giuseppe Falsone e Gerlandino Messina, secondo gli inquirenti fu lui a riorganizzare la famiglia mafiosa della provincia di Agrigento, in particolare a Sambuca, ideando persino l’ottavo mandamento

Nel giugno del 2012, a seguito dell’operazione “Nuova Cupola“, fu arrestato e condannato a tre anni di reclusione. Dal 2015 è di nuovo un uomo libero. 

Il sessantacinquenne, soprannominato “il professore”, perché in passato insegnava educazione fisica, sembra abbia ripreso le proprie attività, ma l’arresto dei suoi uomini potrebbe fargli sentire il fiato sul collo. 

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA