Tragedia

Belpasso, folla commossa ai funerali di Veronica

funerali-belpasso-301014-338
30 ott 2014 - 11:18

BELPASSO – La fissava, poi a tratti scuoteva la testa e si chiedeva “perché… perché me l’hanno strappata via cosi”. Quindi piombava di nuovo nel silenzio. Giuseppe Valenti, il padre di Veronica, non staccava gli occhi da quella bara,… non staccava gli occhi da sua figlia durante il funerale oggi a Belpasso. Nella sua grande compostezza pregava, la accarezzava e abbracciava mentre una folla commossa entrava al Duomo per stringersi alla famiglia.

belpasso-folla-commossa-ai-funerali-di-veronica-1024x576

Sessanta coltellate hanno sfregiato il corpo della giovane donna… E ad impugnare quel coltello maledetto è stato il suo ex fidanzato, Gora Mbengue, senegalese di 27 anni, che domenica sera l’ha uccisa senza pietà durante quello che doveva essere “l’ultimo saluto”. Gora, infatti, aveva ingannato Veronica dicendole che voleva vederla perché il giorno dopo sarebbe partito per il Senegal. E invece dietro alla richiesta c’era solo un’unica volontà, quella di ammazzarla perché lei era colpevole di non volerlo più. Eppure il bad boy, come amava farsi chiamare dagli amici, sul suo profilo postava foto come queste:

foto 2      foto 5

Immagini che fotografano uno spaccato di vita felice fra i due. Un anno e mezzo di relazione, un anno e mezzo di amore. Ma era veramente cosi? Forse più voglia di possesso? E ancora due foto che non lasciavano minimamente presagire cosa sarebbe potuto accadere di lì a poco.

foto 1         foto 3

Mai Veronica avrebbe potuto pensare che quella persona sarebbe diventata il suo carnefice. E invece lui ha confessato agli inquirenti durante l’interrogatorio che era uscito di casa già con l’intenzione di ucciderla: “Se mi diceva di no, l’avrei ammazzata” e così è stato.

Intanto questa mattina il saluto straziante dei familiari.

foto  foto (3)

Ad una lettera, la sorella Sonia, ha deciso di affidare le sue parole durante la messa officiata da padre Giuseppe Calabrò. “So che non avresti voluto vedermi piangere e per questo non lo faccio ma vivo nel ricordo dei momenti trascorsi insieme perché non eravamo solo sorelle ma anche amiche, compagne di avventure, di litigi e di conforto. Ora non ci sei più ed è tanta la rabbia perché ti hanno strappato via da me e da papà. Mi hai insegnato molte cose e nel tuo piccolo sei sempre stata dolce e comprensiva con tutti. Sapevi amare e dare te stessa con la tua ironia e la tua dolce bontà. Mi mancherà il tuo sorriso e anche darti il buongiorno parlando di stupide cose come fanno tutte le sorelle di questo mondo. Adesso che hai raggiunto la nostra mamma, veglia su di noi Angelo e su chi subisce violenza. Io e papà ti adoriamo infinitamente, un abbraccio Ti Amo”. 

Presenti anche il sindaco e le autorità civili nel giorno in cui a Belpasso è stato proclamato anche il lutto cittadino.

funerali Veronica2

Dentro e fuori la Chiesa Madre di Belpasso c’era tantissima gente.

foto 3 foto 4

Un lungo applauso ha accolto la bara fuori dalla chiesa prima di iniziare il corteo funebre per il paese.

E così Veronica che ha pagato con il sangue la sua decisione di troncare un rapporto che ormai non le dava più amore… è andata via.

Giorgia Mosca – Marco Bua

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento