Tragedia

Barcone si capovolge nel Canale di Sicilia. Decine di migranti morti

immigrati
5 ago 2015 - 17:37

AGRIGENTO – Ennesima tragedia in mare. Al largo delle coste libiche un barcone con circa 600 migranti a bordo si è capovolto facendo finire in mare anche donne e bambini.

Per ora si stima siano alcune centinaia le persone recuperate grazie ai primi e tempestivi soccorsi coordinati dalla centrale operativa della Guardia costiera.

Secondo le prime ricostruzioni dalla Sicilia, nella tarda mattinata di oggi, sarebbe stata girata a Roma una segnalazione satellitare che avvertiva della presenza di un peschereccio in evidente stato di difficoltà e con a bordo centinaia di persone.

La Le Niamh, una nave della Marina militare irlandese allertata da Roma, sarebbe stata la prima ad arrivare sul posto.

Ma la scena che si è dispiegata dinanzi agli occhi dei soccorritori non è risultata tanto dissimile da quella che il 19 aprile scorso portò alla morte centinaia di migranti. Infatti, secondo le prime ricostruzioni, molte persone, prese dalla paura del momento e dal bisogno di mettersi in salvo, si sarebbero precipitate sul lato del peschereccio più vicino al mezzo di soccorso determinando l’inevitabile capovolgimento del barcone.

Al centro del Canale di Sicilia motovedette delle capitanerie di porto, navi, mercantili ed elicotteri perlustrano la zona nella speranza di poter salvare quante più vite possibile in un nuovo capitolo di una tragedia che sembra non trovare mai fine.

 

Commenti

commenti

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento