Sollievo

Avvocatessa in coma si risveglia. Non è un caso grave di meningite

medici-5
17 set 2016 - 19:05

PALERMO – Svegliatasi dal coma le sue condizioni continuano a migliorare. Elisa Patanè, l’avvocato di 35 anni ricoverata per una meningite sta meglio.

Giovedì mattina la donna era arrivata al pronto soccorso, le sue condizioni erano gravissime, e presentava tutti i sintomi tipici della meningite. Il ricovero è stato immediato.

All’inizio si era temuto di un caso di meningite ma le analisi hanno accertato che si tratta di meningite da pneumococco, per il quale non c’è rischio di contagio. Per questo è stata sospesa la profilassi per i contatti stretti della donna.

La donna lavora tra Palermo e Catania ed entrambe le Asp sono state avvisate dall’ospedale ma la cura antibatterica, in base agli esiti delle analisi, non è stata più considerata necessaria per i familiari della donna.

 

Roberta Rapisarda



© RIPRODUZIONE RISERVATA