Aggressione

Avola: 22enne pestato per difendere l’amico in una discoteca

cocktail1
26 set 2016 - 12:01

AVOLA - Nelle discoteche, frequentate ogni sera da giovani in cerca di sballo e delirio, qualsiasi cosa diventa un pretesto per litigare e, a volte, mandare anche qualcuno all’ospedale.

È ciò che è successo in un locale avolese, dove un ventiduenne è stato pestato a sangue da un branco di compaesani per aver difeso un amico che, per errore, aveva versato parte del suo cocktail addosso a un ragazzo. Gesto che, evidentemente, ha scatenato la sua furia.

Undici gli aggressori accorsi per dare manforte al ragazzo “offeso”, alcuni anche minorenni, gli altri tra i 18 e i 19 anni.

La lite è stata sedata dai buttafuori all’interno della discoteca, ma ha avuto seguito all’esterno, dove i due amici sono stati aggrediti alle 4 del mattino, esattamente nel parco Robinson.

La vittima è stata soccorsa e trasportata in ospedale, dove i medici hanno riscontrato diverse contusioni su tutto il corpo, la lussazione di una spalla, un ematoma alla testa, la frattura dello zigomo e un frammento osseo che stava per incidere la retina, mettendo a repentaglio la vista.

La polizia è riuscita a individuare tutti e 11 gli aggressori, segnalati alla procura per il reato di lesioni personali aggravate dalla premeditazione, dai futili motivi e dalla pluralità di autori in concorso.

Clelia Mulà



© RIPRODUZIONE RISERVATA