Paura

Atti intimidatori a Licata: incendiata l’auto di un dirigente comunale

comune-di-licata-municipio
19 lug 2016 - 13:13

LICATA - Le misure antiabusivismo applicate dal sindaco di Licata, Angelo Cambiano, non devono proprio essere andate giù a qualcuno. Dopo le denunce per abusivismo di qualche mese fa ai danni del primo cittadino, infatti, questa volta è stata presa di mira l’auto del dirigente dell’Ufficio urbanistica e Lavori Pubblici, Vincenzo Ortega.

La sua vettura è stata data alle fiamme mentre era parcheggiata in contrada Mollarella, vicino la casa di campagna. Ennesimo atto intimidatorio nei confronti dell’attuale amministrazione e del sindaco, che da tempo si batte per la legalità nel comune di Licata, disponendo l’abbattimento di molte case abusive.

Non solo le denunce per abusivismo, ma anche un naso rotto per un pugno e la casa del padre incendiata. Atti di violenza contro Cambiano, che, addirittura, hanno convinto il ministro dell’interno Angelino Alfano ad affidargli una scorta.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA