Mafia

Associazione mafiosa, estorsione e intestazione fittizia di beni: duro colpo al clan “Ventura”

Dia Direzione Investigativa Antimafia
15 set 2017 - 06:51

VITTORIA - Dalle prime ore della mattinata di oggi, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Catania, i carabinieri del comando provinciale di Ragusa e la Squadra Mobile di Ragusa, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Catania nei confronti di alcuni pregiudicati di Vittoria, accusati di associazione mafiosa, estorsioni e fittizia intestazione di beni aggravate dalle modalità mafiose.

Gli arrestati sono considerati tutti appartenenti al clan “Ventura”, all’interno dell’associazione di stampo mafioso denominata “Stidda”.

Le indagini hanno permesso di ricostruire l’esatta struttura del clan, capeggiato dai componenti della famiglia Ventura, accertando come questa fosse dedita alle estorsioni ai danni di diversi commercianti e imprenditori, i cui proventi venivano reinvestiti in attività economiche lecite.

Gli ulteriori dettagli dell’operazione, tuttora in corso, saranno resi noti durante una conferenza stampa, che sarà tenuta questa mattina, alle ore 11,00, nella Procura della Repubblica di Catania, alla presenza del Procuratore Capo Carmelo Zuccaro, del Procuratore Aggiunto Carmelo Petralia e del Sost. Proc. Valentina Sincero.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA