Criminalità

Assaltano ufficio postale: preso uno dei rapinatori. Si cerca il complice

e4d0c-chiusura-poste
24 giu 2016 - 10:59

PALERMO – La Polizia di Stato, diretta dal Dott. Rodolfo Ruperti, unitamente ad operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ha sottoposto a “Fermo di indiziato di delitto”, Massimiliano D’Alba, pregiudicato di 25 anni, ritenuto responsabile della rapina perpetrata alcune ore prima ai danni dell’Ufficio Postale, Ag. 24, sito in Piazza Principe di Camporeale.

In particolare, intorno alle ore 11, un soggetto era entrato all’interno dell’Ufficio Postale in questione e, dopo aver scavalcato il banco degli impiegati, aveva asportato somme di denaro contante, custodite all’interno dei cassetti di tre sportelli.

Alla rapina aveva partecipato anche un altro soggetto che, entrato all’interno dell’Ufficio Postale, si era limitato a controllare la situazione ed a tenere a bada i clienti.

Il malvivente che si era impadronito del denaro, rovistando in più cassetti, aveva lasciato intendere di essere armato.

Sul luogo della rapina erano intervenuti agenti della Sezione “Antirapina” della Squadra Mobile ed equipaggi delle “Volanti”.

Intanto, un testimone presente al momento della rapina, ha rilasciato dichiarazioni preziose per far partire le indagini. 

Un “identikit” del rapinatore ha portato gli agenti ad attribuire un nome ed un volto al soggetto descritto dai testimoni.

D’Alba, è stato così riconosciuto quale autore dell’assalto.

Alla luce degli elementi acquisiti e raccolti, il rapinatore  è stato rintracciato ed infine sottoposto a fermo.

In data odierna, il GIP del Tribunale di Palermo ha applicato la misura della custodia cautelare in carcere per il 25enne.

Intanto, sono in corso le indagini per individuare l’altro rapinatore.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA