Indagini

Assalgono tabaccheria con pistola, fuga con il bottino: due in manette, caccia al terzo

polizia notte-2
4 gen 2017 - 11:03

PALERMO - Uno ha chiesto informazioni alla persona sbagliata, un altro è stato trovato a piedi in autostrada: così due su tre sono finiti in manette.

All’appello, infatti, manca il terzo componente della banda che, ieri verso le ore 20, ha assalito a viso coperto una tabaccheria in via Libertà a Termini Imerese impossessandosi di un ingente bottino dopo aver steso a terra il proprietario con un colpo in testa con il calcio di una pistola. 

Poi, la fuga, cercando di far perdere le proprie tracce alla polizia, pronta a fermarli all’uscita dell’esercizio commerciale.

Uno di loro è Lorenzo Crivello, fermato casualmente alla stazione dei treni. Il trentaquattrenne, infatti, ha chiesto informazioni a un poliziotto in borghese, che, insospettito dall’atteggiamento, ha confrontato alcune informazioni ricevute. Una volta riconosciuto lo ha tenuto occupato in una lunga conversazione, in attesa dell’arrivo dei colleghi.

Antonino Petitto, 29 anni, invece, è stato fermato mentre era a piedi in autostrada cercando di tornare a casa.

I due sono già stati rinchiusi in carcere, mentre è caccia al terzo complice.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento