Codacons

Anche a Catania la class action italiana contro la Volkswagen

codacons
9 ott 2015 - 18:55

CATANIA - È stata presentata oggi a Catania da Francesco Tanasi, segretario nazionale del Codacons, la prima class action italiana contro la Volkswagen per via dello scandalo delle emissioni falsificate. 

L’atto della class action è stato notificato al tribunale di Venezia, competente territorialmente. La Volskwagen che ha sede a Verona dovrà comparire davanti ai giudici l’11 febbraio 2016. 

Durante l’udienza l’azienda dovrà rispondere alle richieste risarcitorie avanzate dal Codacons sulle responsabilità contrattuali relative alla violazione delle norme sulla correttezza e buonafede, inadempimento contrattuale, diversità del bene venduto rispetto a quello voluto assieme all’elusione delle nome sulla concorrenza.

Già da oggi coloro che sono proprietari di vetture Volkswagen coinvolte nello scandalo potranno aderire alla class action, in attesa della pronuncia del tribunale, tramite la compilazione di un modulo che troveranno nel sito www.codacons.it

Successivamente sarà possibile chiedere il risarcimento dei danni in relazione agli illeciti subiti, alla perdita di valore dell’automobile, al danno esistenziale da inquinamento involontario, ad eventuali richiami delle vetture, ecc., che si aggirerà tra i diecimila e i cinquantamila euro per automobilista.

 

 

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento