Sicurezza

Catania, picchiava i genitori per ottenere soldi per la droga: arrestato

carabinieriarresto
23 mar 2015 - 13:16

CATANIA - Anche questo fine settimana è finito e, come spesso capita, c’è sempre qualche evento negativo che deve risaltare agli occhi della cronaca. Per quanto riguarda la sezione dei carabinieri di Catania, sono essenzialmente tre i casi più interessanti.

Il più grave è sicuramente quello riguardante un trentaduenne, che ha picchiato i genitori, rispettivamente di 67 e 64 anni, perché si erano rifiutati di dargli i soldi per acquistare la droga. È accaduto ieri sera in via Dalmazia, vero le ore 22, quando la madre ha chiamato il 112. L’intervento tempestivo di due gazzelle ha evitato il peggio, considerando che i genitori e uno zio sono stati trasportati all’ospedale Garibaldi con gravi lesioni alle costole e con traumi facciali. Il ragazzo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza con la condanna di lesioni, maltrattamenti in famiglia, estorsione e sequestro di persona.

Sempre ieri sera, le forze dell’ordine hanno fermato un quarantaquattrenne, che ha minacciato l’ex moglie di fare irruzione nella sua abitazione. L’uomo non si era rassegnato alla fine del loro rapporto e si è appostato sotto casa della donna, che, impaurita, ha richiesto l’intervento del 112. Al momento del loro intervento, i carabinieri hanno dovuto fare i conti con la rabbia dell’ex marito, che ha provato a opporre resistenza. 

Mario Campione

Mario Campione

Nel pomeriggio, invece, gli uomini dell’Arma hanno fermato il trentenne Mario Campione, reo di essersi allacciato abusivamente alla rete elettrica. L’uomo è stato tratto in arresto ed è in attesa del processo per direttissima.

 

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento