Sbarchi

Arrestati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: respinto il ricorso

immigrazione
31 ott 2015 - 10:53

POZZALLO - Erano stati arrestati nell’agosto 2012 e sottoposti a fermo di Polizia Giudiziaria a Pozzallo per associazione a delinquere e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, Donato Angileri, nato a Ragusa 34 anni fa e residente a Pozzallo. 

Angileri

Abdalla Mahmoud Farag, 47 anni, nato in Egitto e residente a Pozzallo. 

farag

Ed, infine, Essabah Mohamed Lutfi, 38 enne nato in Palestina e residente a Vittoria

Lutfi

I tre arrestati erano stati condannati alla pena di 5 anni e mezzo, parte della quale scontata agli arresti domiciliari ed oggi tornano in carcere essendo stato rigettato il loro ricorso.

Gli implicati organizzavano viaggi “della speranza” per i migranti che volevano raggiungere l’Europa e, una volta giunti sulle coste siciliane, fornivano loro ogni assistenza per la permanenza clandestina. 

Tra i soggetti sottoposti a fermo vi erano anche minorenni egiziani ed altri italiani che però non hanno presentato ricorso in Cassazione e quindi stanno scontando la pena residua.

“I tre arrestati erano stati condannati alla pena di 5 anni e mezzo, parte della quale scontata agli arresti domiciliari ed oggi tornano in carcere essendo stato rigettato il loro ricorso. La Polizia di Stato è impegnata quotidianamente nell’attività di contrasto del gravissimo reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, sia durante le fasi di sbarco per l’individuazione degli scafisti che per disarticolare complesse associazioni a delinquere transnazionali”.

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento