Criminalità

Arrestati i due scippatori empedoclini

6 feb 2015 - 12:50

AGRIGENTO – Sono stati catturati in flagranza di reato, nella tarda serata di ieri, due ragazzi che avevano gettato nel panico, fortunatamente per poche ore, la città di Agrigento.

Tre scippi in un breve arco di tempo, questi i crimini commessi da Marco Davide Racinello, 20 anni e Eros Buscemi, 21 anni, a bordo di un motorino Piaggio modello “Zip”.

untitleduntitled1

Il personale dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e del Gabinetto provinciale di Polizia scientifica, si è posto all’inseguimento dei due giovani malviventi, riuscendo ad individuarli ed arrestarli. A Buscemi è stato anche contestato il reato di guida senza patente in quanto mai conseguita.

Purtroppo a pagarne le conseguenze sono sempre le vittime.

Tra queste un’anziana signora che, avvicinata dai due malviventi nei pressi della Chiesa di San Giuseppe in via Atenea, in seguito allo scippo subito, è stata fatta cadere rovinosamente a terra.

La donna, insegnante agrigentina in pensione, è stata trasportata al pronto soccorso del locale ospedale, dove i sanitari di turno le hanno riscontrato un trauma cranico non commotivo ed escoriazioni al capo, giudicandola guaribile in 10 giorni.

I due scippatori, dopo le classiche operazioni di rito, sono stati condotti nel carcere locale per essere messi a disposizione degli inquirenti, in quanto la correlazione delle tre rapine, (avvenute in via Diodoro Siculo, nella zona del viale della Vittoria e, come detto sopra, in via Atenea) pone dei forti sospetti su entrambi i malviventi.

Commenti

commenti

Giuseppe Correnti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento