Inaugurazione

Apre l’area di ricovero della Protezione civile di Mascalucia

PIC_8076
19 dic 2015 - 19:33

MASCALUCIA – Inaugurata stamani l’area di emergenza e ricovero della Protezione Civile in corso San Michele a Massannnunziata.

È il traguardo raggiunto dall’amministrazione Leonardi che, in sinergia con la Protezione Civile, è riuscita a garantire ai cittadini del comune di Mascalucia un servizio utilissimo per la comunità, trasformando un’ex area agricola rimasta incolta per anni in una area di Protezione Civile super attrezzata.

PIC_8073

La struttura è stata adibita in parte all’addestramento dei volontari della Protezione Civile e in parte al posizionamento di tende e container. Sarà possibile sistemare, in caso di emergenza, 28 tende abitative con capacità ricettiva di 140/168 posti o in alternativa 20 containers con capacità ricettiva di 100 posti e una tenda adibita a centro operativo.

“Lo spazio attrezzato - affema Leonardi -  potrà ospitare anche un’area mercatale e la zona sarà anche adibita a luogo di svago. Sono certo che questo posto diventerà punto di riferimento per tutta la comunità di Mascalucia. Ringrazio per questo importante risultato tutto il gruppo della Protezione Civile, l’ufficio tecnico e l’onorevole Luca Sammartino che si è adoperato per avere il finanziamento necessario per la realizzazione di un’area fondamentale”.

Un progetto cofinanziato dalla Comunità Europea P.O. FESR 2007/2013 – Asse Due – Linea di Intervento 2.3.1.8 – con una spesa di 540.677,33, abbattuta di oltre il 30% rispetto al progetto iniziale.

“Il centro di emergenza è un presidio di certezza e sicurezza per i cittadini – aggiunge il deputato regionale Luca Sammartino – i fondi comunitari oggi sono tutto per le comunità in grande difficoltà economica, come sono tutti i comuni purtroppo della nostra regione. L’invito è di inaugurare tante altre sedi e opere affinché i cittadini comprendano che con i Fondi Strutturali europei 2014/20  i progetti si potranno davvero realizzare”.

Impeccabile, all’interno del centro, l’organizzazione di una serie di servizi di rete, tra cui impianti di fognature, di erogazione idrica, di energia elettrica e antincendio e spazi per tende di presidio sanitario e per attività scolastiche, sportive, religiose e di deposito merci.

“L’area sorge in un contesto dove c’è necessità. A Mascalucia sono presenti diversi rischi, a parte quello sismico anche quello vulcanico e idrogeologico. La presenza di un’area attrezzata della Protezione civile già pronta per essere utilizzata in emergenza è davvero importante” conclude Giovanni Spampinato, responsabile del dipartimento Protezione civile regionale area orientale.

 

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA