Arresti

Appalti e mazzette: dirigenti di Messinambiente in manette

legge eguale per tutti
11 nov 2015 - 07:30

MESSINA - Appalti truccati e mazzette: 5 persone sono finite sotto la lente d’ingrandimento della giustizia, che ne ha disposto l’arresto ai domiciliari.

Si tratta di alcuni dirigenti di Messinambiente e imprenditori, che avrebbero raggirato la legge in diverse gare d’appalto. L’indagine è stata avviata nel 2013 e si è focalizzata su bandi riguardanti l’assegnazione di servizi e forniture per servizi pubblici.

A seguito di alcuni elementi, il giudice per le indagini preliminari Giovanni De Marco, su richiesta del procuratore aggiunto Sebastiano Ardita e il sostituto procuratore Stefania La Rosa ha disposto la carcerazione ai domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico. 

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento