Legalità

Anticorruzione: attacco CODACONS alla segretaria regionale Monterosso

CODACONS Sicilia
Immagine sito codaconsicilia.it
20 mar 2015 - 18:35

Mancata rotazione delle figure professionali nei ruoli dirigenziali dell’amministrazione regionale e conseguente non osservanza delle leggi anticorruzione. Per questo il CODACONS ha deciso di ricorrere all’intervento dell’Autorità nazionale Anticorruzione per prendere i giusti provvedimenti.

La legge, infatti, prevede delle periodiche rotazioni dei dirigenti a capo di settori particolarmente delicati e a rischio corruzione e minacce. Tuttavia, è stato rilevato che in alcuni di questi ci siano sempre le stesse figure dirigenziali, a volte anche da più di 10 anni. 

La responsabile generale per la trasparenza e anticorruzione Luciana GIammanco, ad esempio, rimprovera la segretaria regionale Patrizia Monterosso di non aver applicato la legge in settori come “Coordinamento attività economiche e produttive – tutela del consumatore”, negli “Affari Generali” e nelle “Nomine Ispezioni e URP”.

Una situazione inaccettabile, perché la mancata rotazione, oltre ad andare contro la legge, non permette un’efficace utilizzazione delle risorse umane. Ecco perché il CODACONS si rivolge all’Autorità nazionale Anticorruzione.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento