Ricerche

Un anno fa arriva a Palermo e scompare: è caccia al 22enne russo

papovyan-gagik
28 ott 2016 - 10:59

PALERMO - È arrivato in Sicilia con un’aereo circa un anno fa, ma dopo poche ore di lui non s’è avuta più alcuna notizia.

Si tratta di un ragazzo russo di 22 anni, Papovyan Gagik che, dopo essere arrivato a Palermo con un visto turistico, ha completamente fatto perdere le sue tracce.

Non una chiamata alla famiglia o agli amici per tutti questi mesi e per questo i parenti, disperati, si sono prima rivolti, inutilmente, alle autorità del loro paese e poi alle forze dell’ordine del capoluogo di Regione.

La madre e la sorella sono arrivate in città e hanno raccontato che il ragazzo è partito da Mosca il 22 novembre 2015.

Dopo alcuni giorni a Roma e a Napoli, ha raggiunto Palermo il 17 dicembre.

Da allora i familiari non hanno più avuto sue notizie. Papovyan Gagik aveva un visto turistico di sei mesi.

I parenti sperano di ricostruire i suoi ultimi spostamenti attraverso i movimenti del conto in banca.

La sorella, che sta passando al setaccio la città distribuendo volantini con la foto del fratello, ha anche promesso una ricompensa per il suo ritrovamento.

Perché si stiano attivando a quasi un anno di distanza non è ancora chiaro, ma ci tengono a precisare l’identikit del ragazzo: è alto 1,72 cm, ha una corporatura robusta, la carnagione bianca, occhi e capelli neri. Se qualcuno dovesse avere notizie, è pregato di contattare le forze dell’ordine.

Foto presa da SiciliaFan

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA