Solidarietà

Anirbas: dopo i parrucchieri anche i bambini si mettono in gioco per i più bisognosi

FOTO GENITORI E FIGLI INIZIATIVA ANIRBAS
4 giu 2016 - 18:38

PALERMO - Vi avevamo già raccontato dei parrucchieri volontari di Anirbas, che alla Fiera del Mediterraneo tagliavano i capelli ai più bisognosi.

Ai parrucchieri però si sono uniti stavolta i bambini che con i loro disegni, la loro fantasia e i loro sorrisi, contribuiscono alla raccolta fondi per aiutare le persone meno fortunate. Con colori e pennarelli, i bambini disegnano sulle magliette bianche soli che sorridono, prati fioriti, mari azzurri e bambini che giocano. C’è chi scrive il proprio nome, chi una frase, chi lascia l’impronta della sua mano, chi realizza veri capolavori tenendo sempre a mente che vanno bene anche gli scarabocchi.

Le magliette colorate vengono quindi donate ai bambini e ai genitori, che con una libera offerta, contribuiscono alla raccolta fondi dell’associazione.

Il sorriso di un bambino per il sorriso di un senzatetto” è questo infatti il motto dell’iniziativa di Anirbas che nelle sue attività è riuscita a coinvolgere anche i più piccoli e insegnare loro l’amore per il prossimo, perché tutti possano condividere, fare qualcosa e aiutare chi ha bisogno.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento