Delitto Loris

Andrea Stival “grida” la sua innocenza

Andrea Stival
Foto www.direttanews.it
3 mar 2016 - 18:11

RAGUSA - Dopo circa cinque lunghe ed estenuanti ore si è concluso l’interrogatorio di Andrea Stival, suocero di Veronica Panarello, accusato dalla donna di aver ucciso il piccolo Loris per paura che rivelasse la relazione extraconiugale tra lui e la nuora.

L’uomo, indagato per concorso in omicidio volontario ed occultamento di cadavere, è stato interrogato dal sostituto procuratore Marco Rota alla presenza del suo legale, Francesco Biazzo.

Andrea Stival ha risposto a tutte le domande che gli sono state poste, manifestando il bisogno di fare chiarezza sul caso che lo vede “ingiustamente” coinvolto. Ha negato sia di aver avuto una relazione con Veronica, sia di aver ucciso il piccolo Loris.

È stata anche sentita, come persona informata sui fatti, Andreina Fiorilla, compagna dell’uomo, per testimoniare sui comportamenti e sugli spostamenti di Andrea Stival nel giorno dell’omicidio.

Per il momento sembrano non esserci prove che confermino l’ennesima versione di Veronica Panarello.

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA