Festa

Amnesty International, il 28 maggio a Palermo celebrazione del 56° anniversario

Ciclo_Amnesty
18 mag 2017 - 17:30

PALERMO – Torna come ogni anno l’appuntamento di fine maggio con Amnesty International che il prossimo 28 maggio festeggerà 56 anni di attività. L’organizzazione, da sempre al fianco degli ultimi, ha deciso in occasione del proprio anniversario di promuovere, oltre l’ormai consueta pedalata solidale a difesa dei diritti umani, anche un torneo di golf, tanto da coinvolgere il Golf Club di villa Airoldi, uno dei tesori “verdi” di Palermo, sconosciuti ai più.

Felice Trupiano, presidente del Golf Club dichiara: “Gestiamo da ben 10 anni questo club e siamo per il quarto anno al fianco di Amnesty International, una fiamma che divampa nei cuori di tutti noi. In occasione del loro anniversario siamo felici di far conoscere a tutti il parco di villa Airoldi ed in particolare la bellezza del golf, sport assolutamente dimenticato e vituperato, anche a causa dell’erronea credenza secondo cui il golf sarebbe uno sport esclusivamente da ricchi. Ebbene non è così perchè, sebbene sia vero che in genere giocare a golf costa molto, all’interno del nostro Club gli iscritti pagano una cifra ridicola: si parla di 1.50 euro al giorno, prezzo che permette di giocare anche due volte al giorno! Colgo inoltre l’occasione per sfatare un’altro mito, quello secondo cui il golf sarebbe uno sport praticato esclusivamente dalle persone anziane. Io vedo ogni giorno persone di ogni età, dai bambini agli atleti, agli anziani. Questo perchè il golf è appunto uno sport aperto a tutti quelli che desiderino cimentarvisi, con un solo movimento da imparare, in fin dei conti“.

Per quanto riguarda la pedalata solidale, dal titolo “CicloAmnesty”, l’appuntamento è alle 9:30 sempre all’interno di villa Airoldi. La manifestazione, aperta anche ai disabili muniti di apposite biciclette, vede la partecipazione oltre che dell’atleta paralimpico Campanella, anche quella di Pietro Boncimino in rappresentanza del Cip, Comitato italiano paralimpico di Palermo.

Boncimino, commentando la scelta di far parte della manifestazione, ha dichiarato: “Credo che sia innanzitutto un’occasione per socializzare e abbattere le barriere, perchè la disabilità è un fattore soprattutto mentale. Noi del Cip – conclude – siamo onorati di partecipare a CicloAmnesty e di portarne avanti la bandiera come abbiamo fatto e come speriamo di poter continuare a fare in futuro“.

Tra le associazioni che prenderanno parte all’evento sono annoverati il gruppo WWF Sicilia nord orientale, il C.T.S (centro turistico studentesco e giovanile Palermo) e il S.I.S.M (Segretariato Italiano Studenti di Medicina). Per partecipare occorrerà disporre di una bici (o prenotarla entro il 21 maggio a prezzo speciale presso Palma Nana, in via Caltanissetta 2/b – 091/303417, e Bicitalia, entro il 20 maggio, in via Laurana Francesco 129, 091/454798-091/6258219) e registrarsi (gratuitamente) presso il gazebo del Coordinamento Palermo Ciclabile – FIAB. Ciò darà diritto alla copertura assicurativa, ad un adesivo ricordo e a un drappo giallo, simbolo di Amnesty.

Teresa Fabiola Calabria

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA