Fondi

Amianto: in Sicilia via libera al ddl 381

ARS Salva Finanziaria
12 set 2015 - 17:29

PALERMO – Via libera al disegno di legge 381 sull’amianto da parte della commissione Sanità dell’ARS. Sono 18 i milioni di euro stanziati dalla Regione per intervenire.

La Sicilia era rimasta l’unica regione. insieme alla Calabria a non aver ancora provveduto alla messa al bando dell’amianto, decisione quest’ultima adottata a livello nazionale ben 21 anni fa.

Grazie al fondo europeo per lo sviluppo regionale e quello sanitario nazionale, la Regione pertanto destina i 18 milioni di euro per l’individuazione delle zone a rischio, per la creazione di centri di immagazzinamento nei diversi comuni e di una centrale regionale per la bonifica e il riutilizzo. 

Nella cifra stanziata rientra, inoltre, la realizzazione di un polo ospedaliero per la cura e la prevenzione della patologie da amianto nell‘ospedale di Augusta.

Fondi anche per i privati cittadini che vorranno eliminare dalle loro abitazioni vasche, tubature, tetti in amianto.

Un apposito ufficio dell’’amianto, costituito da personale nominato dagli assessorati alla Salute, all’Energia e Territorio, monitorerà gli interventi negli Enti locali.

Ai Comuni spetterà il compito di adottare un Piano comunale per l’amianto, dovranno partecipare al bando regionale e gestire i fondi, individuare i siti, impianti ed edifici a rischio. Dovranno avviare un censimento entro un anno e mezzo dall’entrata in vigore della legge 381 inviando alle famiglie un apposito modulo da compilare. 

 

Commenti

commenti

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento