Infezione

Allarme epatite C: alcuni casi a Sciacca tra pazienti talassemici

ospedale-giovanni-paolo-ii-sciacca
28 nov 2016 - 12:02

AGRIGENTO - A Sciacca è allarme epatite C: sembra, infatti, che il virus sia stato riscontrato tra alcuni pazienti affetti da talassemia ricoverati presso l’ospedale Giovanni Paolo II.

Le prime ipotesi hanno fatto emergere che la trasmissione del virus potrebbe essere dovuta a trasfusioni infette. Per confermare o smentire questa possibilità, gli inquirenti hanno rintracciato e richiamato i donatori di sangue degli ultimi sei mesi per sottoporli a nuovi esami.

Al momento però, alla luce dei primi accertamenti, il risultato sarebbe negativo.

Come riporta “La Sicilia”, la procura ha già avviato un’inchiesta. Gli uomini dei NAS di Palermo stanno eseguendo le indagini setacciando da giorni i documenti che riguardano i pazienti talassemici, sia quelli che hanno contratto il virus, sia gli altri, per un totale di circa cento persone.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA