Illegalità

Allacciati alla rete elettrica pubblica: bracciante agricolo e rumeni in manette

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Campobello di Licata, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato: - ARRIGO Rosario, classe 1983, bracciante agricolo di Campobello di Licata, già noto alle Forze dell’Ordine; - CROITORIU Stefan Radu, classe 1996, disoccupato romeno di fatto domiciliato a Campobello di Licata, già noto alle Forze dell’Ordine; - CROITORIU Ion Petrut, classe 1994, disoccupato romeno di fatto domiciliato a Campobello di Licata, già noto alle Forze dell’Ordine poiché resisi tutti responsabili del reato di furto aggravato in concorso e, per i soli Croitoriu, del reato di ricettazione. In particolare i Militari dell’Arma, nel corso di un predisposto servizio di controllo eseguito con l’ausilio di personale della Società “Enel distribuzione s.p.a.” di Agrigento, accertavano che i tre soggetti si erano allacciati arbitrariamente alla rete elettrica pubblica, sottraendo fraudolentemente energia elettrica al fine di alimentare la loro abitazione ubicata nel centro della cittadina di Campobello di Licata. Nel corso delle operazioni, i Carabinieri rinvenivano e sequestravano all’interno dell’abitazione dei due fratelli romeni, una motosega verosimilmente oggetto di furto, della quale gli stessi non riuscivano a giustificarne il possesso e la provenienza. Gli arrestati espletate le formalità di rito, venivano accompagnati presso le rispettive abitazioni, in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
14 ott 2016 - 08:50

LICATA - Nella serata di ieri, i carabinieri della Stazione di Campobello di Licata, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato: Rosario Arrigo, 36 anni, bracciante agricolo di Campobello di Licata, già noto alle forze dell’ordine, Stefan Radu Croitoriu, 20 anni, disoccupato rumeno di fatto domiciliato a Campobello di Licata, già noto alle forze dell’ordine, e Ion Petrut Croitoriu, 22 anni, disoccupato rumeno di fatto domiciliato a Campobello di Licata, già noto alle forze dell’ordine.

Tutti e tre sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e, per i soli Croitoriu, del reato di ricettazione. In particolare, i militari, nel corso di un predisposto servizio di controllo eseguito con l’ausilio di personale della società “Enel distribuzione s.p.a.” di Agrigento, hanno notato che i tre si erano allacciati abusivamente alla rete elettrica pubblica.

Nel corso delle operazioni, i Carabinieri hanno sequestrato nell’abitazione dei due fratelli rumeni una motosega, probabilmente rubata perché non sono riusciti a giustificarne le ragioni del possesso.

Gli arrestati espletate le formalità di rito, sono stati rinchiusi ai domiciliari.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA