Carabinieri

Allacci elettrici illegali: l’ultimo abusivo è un gommista

Allaccio elettrico abusivo carabinieri
19 set 2015 - 17:33

CACCAMO - Si era allacciato abusivamente alla corrente pubblica per fornire di energia la propria attività. Per questo i carabinieri di Palermo hanno tratto in arresto il titolare di un’officina di pneumatici.

Si tratta del trentaquattrenne G.C., colto in flagrante a seguito di alcuni controlli svolti dai militari in collaborazione con alcuni addetti dell’ENEL. Una volta entrati al’interno dell’attività del gommista, i carabinieri hanno chiesto di poter visionare il contatore, che è risultato subito manomesso: l’assorbimento di energia non è risultato corrispondere al numero dei macchinari in funzione.

Quindi, effettuando gli accertamenti, si è riscontrata la presenza di alcuni cavi collegati direttamente all’energia pubblica. 

Il trasgressore è stato condannato ad otto mesi di reclusione e al pagamento di 200 euro di ammenda.

Questo è uno dei tanti casi riscontrati grazie alle verifiche da parte dell’ENEL e delle forze dell’ordine. Alcuni di questi anche con gravi rischi di sovraccarico e incendio. Dall’inizio dell’anno 137 persone sono state tratte in arresto, di cui 106 uomini e 31 donne; e 85 persone denunciate in stato di libertà di cui 51 uomini e 34 donne.

Tra questi varie categorie: casalinghe, impiegati, disoccupati, pensionati, commercianti, ambulanti, ristoratori, panettieri, macellai, bar, paninerie, giostrai, fruttivendoli, associazioni sportive, pregiudicati e persone sottoposte agli arresti domiciliari nonché nullafacenti e cittadini extracomunitari.

Di seguito i dati statistici riguardanti le attività commerciali: 

  • 4 persone denunciate in stato di libertà di cui: 2 gommista ; nr. 1 officina meccanica ; nr. 1 macellerie e nr. 1 deposito di bici rubate; (- nr. 29 persone tratte in arresto, di cui:
  • 1 rivendita di materiali edili;
  • 1 panifici;
  • 3 bar tabacchi;
  • 1 bar – rosticceria – pasticceria
  • 1 rifornimento carburanti Eni a Partinico;
  • 1 officina meccanica abusiva; 1 ditta di trasporti;
  • 1 autocarrozzeria;
  • 3 pizzeria; 1 ditta privata;
  • 1 ristorante;
  • 2 azienda di allevamento;
  • 1 polleria;
  • 2 piantagione indoor di cannabis indica;
  • 1 bar – sala biliardo;
  • 1 pescheria;
  • 2 pasticceria; 2 mini-market;
  • 1 marmista;
  • 1 piante e fiori;
  • 1 ambulante;
  • 1 enoteca;
  • 2 esercizi commerciali vari

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento