Polizia

“Un aiuto per bimbo malato”, ma è un inganno. Arrestata coppia catanese

1483286923-alfa-romeo-159-polizia-stato-5892107417
8 giu 2017 - 18:10

NISCEMI – Fingevano di essere volontari di un’associazione Onlus e chiedevano offerte in denaro per aiutare un bambino malato. Scoperta la truffa di due coniugi catanesi.

Moglie e marito andavano in giro per le strade della città con un cartello che ritraeva la foto di un bambino malato e la scritta “UN AIUTO”. Gli ingenui passanti abboccavano all’inganno e i due catanesi di 24 e 26 anni avrebbero continuato a truffare i cittadini se non fosse stato per la polizia.

Infatti proprio una coppia di poliziotti in servizio ha notato la donna che chiedeva ai passanti denaro per conto di un’associazione Onlus. I due agenti insospettiti dal suo comportamento si sono avvicinati e hanno fatto diverse domande alla donna per capire veramente di cosa si trattasse.

Dopo aver raccontato di raccogliere soldi per sostenere e aiutare i bambini malati, ai due poliziotti è stato inoltre proposto di fare anche loro un’offerta.

La storia raccontata ai due agenti non era abbastanza convincente e dopo vari controlli si è scoperto che l’associazione di cui parlava la donna era inattiva da due anni e non aveva alcun referente in Sicilia. 

Successivamente la donna è stata condotta in commissariato dove le sono stati sequestrati 55 euro e dove ha confessato il vero intento. Lei e il marito erano andati a Niscemi per racimolare qualche euro ingannando i passanti.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA