Distretto Agrumi

Agrumicoltura catanese: il 1° giugno incontro con esperti dei mercati cinesi

foto cina copia
16 mag 2017 - 18:17

CATANIA – Giovedì 1° giugno dalle ore 10 alle ore 13 nella sede dell’A.A.T. Oranfresh (Blocco Palma I alla Zona Industriale di Catania), il Distretto Produttivo Agrumi di Sicilia organizza “Il Mercato cinese per gli Agrumi di Sicilia: conoscere per organizzarsi”. Un momento di formazione ed informazione rivolto alle imprese della filiera agrumicola siciliana per affrontare il mercato cinese. Saranno affrontati argomenti di carattere economico, normativo e finanziario, con un occhio alla logistica, grazie al supporto di professionisti che da anni operano nel mercato della Repubblica Popolare Cinese in modo da rendere accessibile e sicuro un mercato che può rappresentare il futuro per il settore.

Interverranno: Federica Argentati, presidente Distretto Agrumi di Sicilia, Alberto Rossi, responsabile Marketing e analista del Centro Studi per l’Impresa della Fondazione Italia Cina nell’ambito del quale è curatore del Rapporto Annuale della Fondazione Italia Cina “Scenari e prospettive per le imprese”, con analisi di rischio paese e descrizione di opportunità di business per le imprese, nelle edizioni degli anni 2012-2017. Chiara Amodeo, responsabile corporate Centro e sud Italia di Bank of China, Stefano De Vecchi Bellini, socio fondatore e titolare della Gamos Group, trading company fondata a Shanghai nel 2014 con logistica integrata all’interno della Free Trade Zone di Waigaoqiao e player attivo nell’importazione del Food & Beverage italiano grazie ad una presenza consolidata nel canale distributivo tradizionale, online e nei convenience store, Enrico Toti e Laura Formichella, responsabili del China Desk dello studio legale Nctm, con sede a Shanghai, e autori e curatori di pubblicazioni in materia di diritto cinese, relatori in numerosi seminari e conferenze in Cina e in Italia, Cristiano Di Giovanni della Savino del Bene, operatore logistico globale, con un network mondiale che offre servizi via aerea, via mare e via terra, attualmente una multinazionale che si classifica fra i più importanti operatori logistici del mondo, con una presenza capillare sul territorio e una piena conoscenza dei regolamenti doganali ed amministrativi, Rosario D’Anna, dirigente Assessorato Agricoltura Regione Sicilia. 

Spiega Federica Argentati, presidente del Distretto Agrumi di Sicilia: “Esportare i nostri agrumi in un grande paese come la Cina non è affatto semplice e ci vuole una approfondita conoscenza del mercato, prima di avviare la commercializzazione. Riteniamo che gli esperti e gli operatori presenti all’incontro possano fornire elementi ed informazioni utili a chi vorrà esportare in Cina”. 

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA