Evento

Agrumi, convegno nazionale il 24 a Catania

FullSizeRender 4
21 feb 2017 - 16:32

CATANIA - I grandissimi risultati dell’agrumicoltura siciliana, portano la Sicilia all’acquisizione di una grandissima importanza sulla produzione nazionale: infatti, il Convegno Nazionale si terrà a Catania.

Alcuni temi che verranno affrontati saranno: la situazione del comparto agrumicolo, verificare le esigenze della filiera e stabilire le direttrici future; e molte altre questioni saranno discusse nel corso del convegno nazionale, in programma venerdì prossimo, 24 febbraio, ore 15, all’hotel Romano Palace di viale Kennedy, organizzato dalla Cia assieme a Confagricoltura e Copagri.

A Catania perché la nostra agrumicoltura rappresenta una fetta importante di produzione e di estensione, oltre 55 mila di ettari alla Piana – ha anticipato Giuseppe Di Silvestro, presidente Cia Catania – da qui lanceremo le nostre proposte alla Regione e al Governo nazionale, serve riorganizzare il settore”.

Un incontro che fa seguito alla riunione al ministero delle Politiche Agricole – ha ricordato Vito La Mantia, responsabile settore agrumicolo, Cia Catania – dove si era discusso di varare un piano specifico per affrontare il problema del virus tristeza e un piano di strategia nazionale, stiamo ancora aspettando”.

Catania e Siracusa sono le province dove l’indotto del settore agrumicolo rappresenta un importantissimo valore aggiunto per l’economia dell’isola – ha aggiunto Giovanni Selvaggi, presidente provinciale Confagricoltura – arriviamo qui dopo anni di proposte inascoltate a livello nazionale e regionale”.

Intanto alle criticità espresse al tavolo ministeriale a novembre, da cui si attende il Piano Nazionale, si aggiungono dei problemi connessi al drammatico andamento climatico che ha interessato, in particolare, le regioni del sud Italia.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA