Decoro urbano

Agrigento: i cittadini collaborano, “facciamo la cosa giusta”

segnalazione effettuata su Parco Angeli
30 gen 2016 - 19:05

AGRIGENTO - Si cominciano a raccogliere i frutti del lavoro in sinergia fra le aziende del raggruppamento temporaneo di imprese, Iseda, Sea e Seap, e gli utenti che vogliono segnalare criticità, disservizi nel settore rifiuti o che vogliono semplicemente contribuire al miglioramento dei servizi di smaltimento dei rifiuti.

Una collaborazione del tutto nuova e, a quanto pare, molto utile e soddisfacente. “È una strada che si sta rivelando vincente quella che abbiamo intrapreso con la campagna ‘Facciamo la cosa giusta’ perché stiamo riscontrando una buona partecipazione da parte dei cittadini agrigentini”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Iseda Giancarlo Alongi, orgoglioso del bilancio della prima settimana da quando è stato lanciato il progetto.

Alongi ha invitato tutti i cittadini a prendere parte a questa iniziativa inviando una e-mail all’indirizzo [email protected] oppure cliccando sul banner presente su alcuni siti on line locali e scrivere la segnalazione che i cittadini vorranno inviare alle imprese ed eventualmente, se lo volessero, anche una fotografia della segnalazione stessa.

Il messaggio sarà poi letto e valutato e servizi interverranno tempestivamente sul posto.

“In questa prima settimana – aggiunge Alongi – abbiamo ricevuto diverse segnalazioni che riguardano la richiesta di interventi di decespugliamento in stradine spesso molto strette e impraticabili del centro storico dove è veramente difficile arrivare. In due di questi casi siamo già intervenuti, come siamo intervenuti in via Ortolani dove un residente ci ha segnalato deiezioni di cani che abbiamo già rimosso ripulendo l’area”.

Grazie alle molteplici segnalazioni, sono stati intensificati i controlli, soprattutto in prossimità del mercato ortofrutticolo, i cui proprietari non si preoccupano di rispettare l’orario consentito dall’ordinanza per gettare cassette, cartoni e scarti di frutta e verdura.

interventi al Kaos

“La collaborazione dei cittadini – conclude Alongi – è fondamentale per potere avere un buon servizio ed una città più pulita. Non ci si può lamentare di cassonetti pieni se sono proprio i cittadini a riempirli ad ogni ora e non si può colpevolizzare un operatore ecologico di quartiere che pulisce la strada al mattino se subito dopo passano quelli che lasciano volantini ovunque o se i proprietari dei cani non puliscono dove gli animali sporcano”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento