Omicidio

Agrigento: uomo freddato con tre colpi di pistola

pistola
17 feb 2015 - 11:30

AGRIGENTO - Sembra la scena di un film, un’esecuzione a tutti gli effetti. Sei colpi di pistola, tre alla testa che lo hanno freddato ieri sera mentre era in piazza Francesco Crispi. È morto così Salvatore Terranova, cinquantacinquenne commerciante di Naro.

La vittima, seppur incensurata, potrebbe avere avuto a che fare con la malavita, dato che è stato etichettato come possibile omicida, seppur senza aver mai trovato conferma. Il suo nome era stato fatto presente alle autorità dai pentiti Salvatore Motrello e Giuseppe Sardino. Quest’ultimo consigliere di Agrigento e arrestato nel 2008, fido alleato di Giuseppe Falsone, ex capo di Cosa Nostra di Agrigento.

Le indagini sull’assassinio di Terranova proseguono. I carabinieri stanno cercando delle immagini registrate dalle telecamere presenti nella zona per risalire all’esecutore, che, dopo aver sparato, si sarebbe dato alla fuga a bordo di un auto con un complice.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento