Estorsione

Agrigento, convalidato arresto dell’avvocato Arnone

giuseppe-arnone-8-670x426
16 nov 2016 - 16:23

 AGRIGENTO - Il Gip (Giudice per le indagini preliminari) di Agrigento ha convalidato l’arresto per estorsione dell’avvocato Giuseppe Arnone, finito in manette sabato scorso.

Il giudice ha accolto la richiesta della procura ed ha disposto per il legale, ex esponente ambientalista, gli arresti domiciliari con divieto di comunicare con l’esterno. Secondo il pubblico ministero, l’avvocato Giuseppe Arnone avrebbe ricattato la collega Francesca Picone, alla quale aveva chiesto una somma totale di 50 mila euro, affinché non sollevasse più del dovuto clamore mediatico nei confronti di una vicenda giudiziaria in cui la Picone è imputata di irregolarità verso alcuni clienti successivamente assistiti dallo stesso Arnone.

L’indagato, assistito dagli avvocati Arnaldo Faro e Carmelita Danile, ha risposto alle domande del giudice sostenendo che il denaro era il corrispettivo di una transazione tra la Picone e i suoi clienti, danneggiati dalla sua difesa, e ora assistiti dallo stesso Arnone.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA