Iniziativa

Agnone, si insegna ai bambini come salvare giocando

unnamed (1)
26 ago 2016 - 16:44

AUGUSTA - Quando un semplice gesto può contribuire a salvare vite umane. Anche attraverso il gioco, per insegnare ai più piccoli l’importanza del salvataggio. Così ieri sera, nella spiaggia di Agnone Bagni, si sono ritrovati più di 80 bambini per divertirsi e apprendere le tecniche di primo soccorso. A organizzare “Tutti in gioco per la vita”, il Coordinamento di volontariato Siracusa nord, la Società nazionale di salvamento, la Pro Loco e la Consulta giovanile di Lentini, l’Aido e il Centro servizi di volontariato etneo. Che per tutta la serata hanno coinvolto bambini dai 4 ai 12 anni con giochi, attività di animazione e balli di gruppo nonché prove pratiche di massaggio cardiaco sui manichini.

Obiettivo dell’iniziativa – hanno detto gli organizzatori – è quello di diffondere e promuovere la cultura del soccorso ma anche il senso del dono della vita attraverso semplici gesti. Ogni anno sono sempre in tanti i bambini che partecipano con interesse, ricevendo gadget come magliette, cappellini e portachiavi”.

Tra i presenti anche componenti dell’Aido già sottoposti a trapianto che hanno portato le proprie testimonianze; alcuni esponenti della Capitaneria di porto di Augusta e Rossella Consiglio, formatrice nazionale della Salvamento Academy, la quale ha spiegato le tecniche del massaggio cardiaco ai più piccoli. Non è mancata l’animazione con il duo cabarettistico dei “Diar-rea”, composto da Alfio La Rosa e Luca Fazzino.

unnamed

 

La serata si è conclusa con un sorteggio finale di zainetti e palloni. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto in beneficenza. Intanto va avanti anche la campagna di prevenzione delle morti per soffocamento e arresto cardiaco, avviata dalla Salvamento Academy, attraverso i seminari gratuiti tenuti dai volontari dell’associazione.

Gisella Grimaldi

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA