Criminalità

Aggressione a Librino, svelato il giallo: arrestato un uomo di 53 anni

GAGLIANO-Enrico-classe-1963
12 apr 2016 - 09:58

CATANIA – Ha un nome il responsabile dell’aggressione ai danni di Giuseppe Marino, il ragazzo di 24 anni ferito con un coltello a serramanico ieri nel quartiere Librino di Catania, figlio di Raffaele, uomo ritenuto ai vertici di Cosa Nostra etnea e condannato per omicidio. Si tratta di Enrico Gagliano, 53 anni.

Ad inchiodarlo le telecamere a circuito chiuso che lo hanno ripreso di passaggio nel luogo e all’ora i cui il fatto si è compiuto. Gli uomini della Squadra Mobile una volta analizzato il materiale, si sono messi immediatamente alla ricerca di Gagliano. 

L’uomo catturato e condotto in caserma ha subito ammesso la sua colpevolezza, spiegando che il gesto è avvenuto al termine di un’accesa discussione. La polizia ha ritrovato il coltello all’interno di un cassonetto.

Intanto le condizioni di salute della vittima sono stazionarie, ma Marino resta in prognosi riservata. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA