Illegalità

Affittava due stanze della propria casa a prostitute. L’incasso mensile? 5 mila euro. Denunciato pensionato

casa pozzallo con logo
30 nov 2015 - 11:33

RAGUSA - La Polizia di Ragusa ha individuato a Pozzallo, nell’abitazione di un pensionato, tre donne rumene che si prostituivano li da settimane. L’allarme era stato lanciato da alcuni residenti della zona che avevano notato uno strano via vai nell’abitazione.

Il pensionato non dava in locazione l’intera casa ma affittava due stanze alle donne per favorire così la prostituzione. L’uomo era comunque consapevole dell’attività delle ragazze ed ha ammesso subito la sua colpa affermando che lo faceva per “arrotondare” in quanto pensionato.

Adesso l’imputato dovrà rispondere del grave reato di favoreggiamento alla prostituzione e rischia il sequestro dell’immobile in quanto, secondo alcune ricostruzioni, non era la prima volta che veniva adibito per questo tipo di attività illecita.

L’uomo guadagnava circa 5.000 euro al mese facendo pagare circa 180 euro al giorno ad ognuna delle 3 prostitute rumene. I clienti individuati sono stati identificati ed hanno ammesso di essere andati a consumare prestazioni a pagamento nell’immobile del pensionato pozzallese.

“La Polizia di Stato di Ragusa – afferma il commissario del polizia di Stato Antonino Ciavola - ha messo fine a Pozzallo ad un’attività illecita che permetteva un arricchimento non dovuto di chi, senza scrupoli, favoriva la prostituzione. Questo risultato è stato raggiunto, ancora una volta grazie alle segnalazioni dei cittadini”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati