Fatalità

Adrano: investito da una macchina, giovane di 25 anni in gravi condizioni. La madre: “Pregate per mio figlio”

cannizzaro-400x215
4 ago 2015 - 12:09

ADRANO – Sono in corso le celebrazioni in onore del Santo Protettore e in città si respira aria di festa. Piazza Umberto è colma di gente, ansiosa di assistere alla tradizionale “volata dell’Angelo”, omaggio a San Nicolò Politi.

Una serata tranquilla turbata dalla notizia di un grave incidente, che dall’1,50 di stamattina tiene tutti in apprensione.

Pietro Cottone, giovane di 25 anni, stava percorrendo via Catania in sella al suo scooter quando si è scontrato con una macchina Lancia Ypsilon che, presumibilmente, stava svoltando senza segnalare la manovra.

Stando alle prime ricostruzioni Il giovane sarebbe stato scaraventato sulla saracinesca di un garage per poi concludere la sua corsa circa 10 metri più avanti.

I sanitari del 118 sono intervenuti sul luogo dell’incidente e dopo una brevissima ricognizione hanno trasportato il ragazzo all’Ospedale Cannizzaro di Catania, dove, pare, versi in condizioni gravi, ma fuori pericolo.

La madre del ragazzo, Mary Parrinello, scrive sui social “Vi chiedo un favore, pregate per mio figlio Pietro, grazie”.

La notizia in poco tempo si espande su Facebook e si leggono diverse manifestazioni di solidarietà nei confronti di Pietro, dei suoi due fratelli, Francesco e Nunzio, e dei genitori, titolari di un noto panificio.

In attesa di conoscere le reali condizioni del ragazzo e le cause dell’incidente in cui è rimasto coinvolto, la cittadinanza si stringe in preghiera per stare vicina a Pietro, un giovane allegro, solare, conosciuto e voluto bene da tutti. Una nota negativa che si aggiunge a quella che vide protagonista, appena 3 anni fa, il giovane Rosario Ranno, 19enne ucciso nel corso di una lite degenerata proprio nel giorno dedicato al Santo Protettore della città.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento