Integrazione

Ad Acireale la VI edizione di “Un calcio al razzismo”

un calcio al razzismo
1 feb 2016 - 19:11

ACIREALE – Oggi, al Palazzo del Turismo di Acireale, è stata presentata la VI edizione del torneo sportivo transculturale “Un calcio al razzismo“, per promuovere un momento di aggregazione che, attraverso lo sport, diventa anche occasione di integrazione culturale.

In occasione della nuova edizione le discipline della manifestazione si sono arricchite: calcio a 5, basket, pallavolo e perfino cricket.

Si svolgerà giorno 3 febbraio, dalle ore 13,00 alle 19,00, al Liceo “Archimede” di Acireale. 

L’evento è nato dall’incontro tra lo SPRAR (Servizio di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di Acireale e quello di Caulonia (RC). È stato organizzato dal Consorzio “Il Nodo” in collaborazione con il Comune di Acireale, la Fondazione Carnevale di Acireale, il Centro Sportivo Italiano e lo stesso Liceo “Archimede”.

Le squadre partecipanti saranno composte da richiedenti asili, studenti, rappresentanti delle istituzioni, docenti e operatori sociali.

Presenti alla presentazione del progetto, il sindaco Roberto Barbagallo, l’assessore alle Politiche Sociali, Adele D’Anna, l’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo, il direttore dell’area immigrazione del Consorzio “Il Nodo”, Gabriele Spina e il dirigente scolastico del liceo Archimede, Riccardo Biasco.

Si intende creare integrazione all’interno del Comune di Acireale – sottolinea Spina - e fare in modo che ragazzi stranieri e italiani, uniti dagli sport scelti, possano trovare insieme il modo di divertirsi utilizzando le regole dello sport che sono condivise ed universali”.

Per l’assessore D’Annaè importante che le parole integrazione e inclusione, per non rimanere vane e astratte, possano concretizzarsi con delle azioni come questa”. 

Questa manifestazione – ha aggiunto Sardonata sei anni fa, continua a fare il suo percorso. Ringraziamo il dirigente scolastico del liceo Archimede che ci dà la possibilità, attraverso lo sport, di perseguire quegli obiettivi di integrazione, socializzazione e divertimento che in una città come la nostra devono avere delle radici profonde”.

Il programma dell’iniziativa prevede l’inizio giorno 3 febbraio con un raduno degli atleti alle ore 11,00. Alle 13,00 vi sarà il benvenuto del dirigente scolastico dell’Archimede e l’avvio dei tornei. Alle ore 19 si terrà la premiazione delle tre squadre vincitrici.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA