Legambiente

Acireale, dopo la “Festa dei Fiori” ecco la rivalorizzazione della “Timpa”

Fortezza del Tocco
29 apr 2016 - 16:37

ACIREALE - Dopo la straordinaria apertura in concomitanza con la Festa dei Fiori del Carnevale di Acireale, l’1 maggio sarà nuovamente fruibile per il pubblico il centro visite della Fortezza del Tocco, bastione seicentesco di grande rilevanza storica e luogo di attrazione della riserva naturale orientata “La Timpa”.

L’iniziativa si colloca nel solco del progetto biennale “Un Tocco di… ambiente, cultura, futuro”, promosso dal circolo Legambiente Sartorius von Waltershausen di Acireale in sinergia con l’assessorato all’Urbanistica e alle Politiche Ambientali del Comune di Acireale e l’azienda Foreste Demaniali Etnea. Partner del progetto Arci Babilonia, Scarti e la fondazione Città del Fanciullo.

La Timpa, gioiello della costa ionica, verrà nuovamente valorizzata grazie ad iniziative formative, culturali e di promozione turistica da maggio a settembre, tutti i giorni tranne il martedì.

Saranno tredici i giovani escursionisti a disposizione dei visitatori. I nuovi “Ciceroni” hanno frequentato il corso di formazione per accompagnatori in percorsi naturalistici del territorio, acquisendo le conoscenze necessarie per informare i visitatori sulla geologia e geomorfologia del territorio, ma anche sul patrimonio artistico e culturale della riserva.

Al via anche i primi lavori di ristrutturazione della sede del centro visite: “La sua riapertura significa riappropriarsi di un bene dall’inestimabile valore – ha dichiarato Sarah Leonardi, presidente di Legambiente Acireale -. Significa promuovere un modello di sviluppo e di lavoro ecosostenibile, ma anche ridare nuova linfa al turismo costiero: sono già disponibili i primi materiali promozionali in italiano e nelle principali lingue straniere”.

Fortezza del Tocco (1)

È stata annunciata, inoltre, l’imminente attivazione del primo sito Internet della riserva, www.riservalatimpa.it, strumento fondamentale per informare e attirare i visitatori, con contenuti in 5 lingue (oltre all’italiano, i contenuti saranno disponibili in inglese, francese, spagnolo e tedesco) mentre è ancora in fase di post produzione il video promozionale della Timpa.

Ancora nuove proposte in cantiere per i prossimi mesi: il secondo corso di formazione, stavolta per educatori ambientali, è già iniziato lo scorso 19 aprile e proseguirà fino a fine luglio. Dal 26 agosto al 4 settembre si svolgerà invece il campo di volontariato internazionale, che vedrà coinvolti una ventina di giovani fino ai 35 anni con interventi di ripristino, pulizia e sistemazione della cartellonistica nei sentieri maggiormente fruibili della Riserva, in un’ottica costante di promozione e valorizzazione del territorio.

Dopo una lunga attesa, la Timpa può finalmente tornare a vivere: adesso tocca agli acesi e ai turisti approfittare delle bellezze di un luogo unico nel suo genere.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA