Antiracket

Acireale, arrestato un estortore dopo la denuncia di un imprenditore

Volante Polizia 19 agosto 2015
21 ago 2015 - 12:58

ACIREALEStoria di coraggio e riscatto morale ad Acireale dove un imprenditore ha denunciato alla polizia il suo estortore e l’ha fatto arrestare. Si tratta di Mario Foti – di 32 anni – accusato dei reati di usura aggravata, estorsione continuata e lesioni ai danni di un imprenditore operante nel territorio acese.

Mario Foti

Mario Foti

L’imprenditore, nei giorni scorsi si era recato nel commissariato di Acireale in preda al più assoluto sconforto, denunciando di essere da tempo vittima di Foti, al quale in un tempo pregresso di grave crisi finanziaria aveva chiesto un prestito per una cifra intorno a 15mila euro.

Lo stesso imprenditore non era riuscito a rispettare le scadenze pattuite, già di per sé usurarie, per cui il debito aveva prodotto interessi composti pari al 10% mensile.

Di fronte alle difficoltà crescenti, anche per l’aumento esponenziale del debito, la vittima aveva chiesto clemenza, ma per tutta risposta erano arrivate le minacce, anche sotto forma di avvertimenti, nonché le aggressioni verbali e fisiche; di fronte alla sede dell’impresa era stato trovato nei giorni scorsi persino un gatto morto.

L’imprenditore aveva taciuto, anzi aveva coperto le minacce, fino a quando è entrato appunto in uno stato di esasperazione e, consigliato da un’associazione di categoria, si è rivolto alla polizia.

Adesso Foti si trova nel carcere di Piazza Lanza.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento