Contraffazione

Acate, denunciato negoziante: riproduceva illecitamente marchi, dal Real Madrid alla Ducati

guardia di finanza
26 lug 2016 - 10:43

RAGUSA - I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno sequestrato un’attività dedita alla produzione, a livello imprenditoriale, di abbigliamento che riportavano marchi protetti da diritti di privativa industriale, di cui però il titolare non era in possesso.

Sono stati individuati ben 250 marchi registrati illecitamente riprodotti, tra cui quelli riguardanti noti campionati e squadre di calcio nazionali e non (Roma, Napoli, Milan, Real Madrid, Seria A, UEFA, Europei 2016), case automobilistiche (Alfa Romeo, Fiat, BMW, Porsche), case motociclistiche (Aprilia, Ducati, Mv Augusta, Vespa) e cantanti, sia italiani sia stranieri (Modà, Vasco Rossi, Caparezza, Ligabue, J-Ax, Jovanotti).

L’impresa, con sede ad Acate ha operato sia a livello nazionale sia internazionale, grazie all’utilizzo di numerose piattaforme informatiche, tutte sottoposte a sequestro, attraverso le quali ha gestito la pubblicizzazione e le prenotazioni dei prodotti.

Sono stati oscurati anche due siti web, vari social network (facebook, instagram, twitter), programmi di messaggistica istantanea (whatsapp, telegram) e due applicazioni per smartphone (per Android e Apple). Sono state sequestrate dai finanzieri anche varie attrezzature utilizzate per l’attività illecita (tra cui plotter, presse, ricamatrici e pc), migliaia di adesivi che riportavano marchi contraffatti da stampare a caldo sui capi d’abbigliamento, 5 mila capi d’abbigliamento (felpe, t-shirt, polo, pantaloni), 60 mila file di grafica (tipo corel draw, jpg e pdf) con marchi contraffatti, scaricati dal web e ridefiniti per la stampa digitale da grafici professionisti.

Il titolare dell’impresa è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa per contraffazione.

Omar Qasem



© RIPRODUZIONE RISERVATA