Ispezioni

Abusivismo e mancate autorizzazioni: chiosco, crispelleria e girarrosto nell’occhio del ciclone a Librino

Girarrosto
Immagine di repertorio
14 set 2017 - 11:39

CATANIA - Nel corso di un servizio di controllo straordinario del territorio, nell’ambito del progetto “Trinacria”, svolto nel pomeriggio dello scorso martedì 12 Settembre, coordinato dal commissariato P.S. Librino, sono state organizzate attività tese a contrastare l’illegalità diffusa che interessa la zona antistante il Cimitero Comunale, in particolar modo per debellare gli abusivismi commerciali e le macroscopiche invasioni di suolo pubblico, che rendono difficile l’accesso all’area cimiteriale

La parte interessata dai controlli negli esercizi commerciali ha esperito accertamenti riguardanti quattro punti vendita, fra cui un chiosco-bar in viale Moncada, una “crispelleria” ed una gastronomia/girarrosto in via zia Lisa, oltre a un’attività di rivendita di beni usati (c.d. rigattiere). Sono state contestate complessivamente 4 violazioni delle quali due per mancanza di autorizzazione amministrativa, una attinente la mancanza dei requisiti professionali e una per occupazione abusiva di suolo pubblico; l’ammontare delle sanzioni è pari a circa 10mia euro.

Ulteriori sviluppi sono attesi dall’esito dei controlli nella gastronomia/girarrosto. Il gestore del chiosco è stato denunciato per furto di acqua potabile.

Relativamente ai controlli riguardanti le violazioni al codice della strada, sono state identificate e controllate 69 persone, controllati 297 veicoli, elevati ben 28 verbali per violazioni al codice della strada per un ammontare di circa 16.500 euro. Tra le suddette violazioni 5 ineriscono la mancanza di patente di guida, 5 sono relative alla mancanza di assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile, 7 per il mancato uso del casco, 2 per inottemperanza all’obbligo di arrestare la marcia all’alt polizia, 3 per mancata esibizione di documenti, 6 per mancanza di revisione del veicolo. Sono state ritirate 6 carte di circolazione e 3 patenti di guida; effettuati 4 sequestri e 6 fermi amministrativi di veicoli. Infine, sono state controllate 13 persone sottoposte ad arresti e/o detenzione domiciliari.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA