Immigrazione

33 minori e tre donne gravide fra gli sbarcati a Trapani

10 ott 2014 - 06:15

TRAPANI – C’erano tre donne in avanzato stato di gravidanza, di cui due prontamente ricoverate all’ospedale S. Antonio Abate di Trapani, tra i 207 immigrati sbarcati al molo Ronciglio di Trapani. Tra questi 33 minori, molti dei quali al di sotto di sei anni, al seguito dei genitori.

Si tratta del 19° arrivo del 2014 avvenuto a Trapani, con oltre 6 mila immigrati sbarcati. I profughi, erano stati salvati dalla nave portacontainer “Belin”, battente bandiera maltese e sono sbarcati in porto con le imbarcazioni della Guardia costiera.

sbarco 2

I responsabili dell’emergenza dell’’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani Massimo Di Martino e Francesco De Gregorio, con un’equipe di medici, psicologi e infermieri hanno coordinato l’assistenza agli sbarchi da parte della Protezione civile regionale, della CRI e delle associazioni di volontariato AEOPP, Elimo soccorso, Paceco soccorso, Angeli del sorriso, Vigili del fuoco discontinui e Solidarmente.

I volontari ed il personale dell'Asp di Trapani che hanno assistito gli immigrati

I volontari ed il personale dell’Asp di Trapani che hanno assistito gli immigrati

Il personale di polizia dell’Ufficio immigrazione della questura di Trapani ha provveduto all’identificazione, per la successiva destinazione nei centri d’accoglienza.

“Abbiamo fatto fronte in quest’ultimo anno a un grande numero di immigrati sbarcati a Trapani - ha detto il dirigente generale dell’ASP Fabrizio De Nicola - e tutte le componenti impegnate nelle attività da sanitaria, ad assistenziale, fino alla sicurezza, hanno mostrato sempre grande professionalità unita a una profonda umanità. A loro va il mio apprezzamento”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento