Bilancio

Più di 200 mila visitatori alla Fiera Arcoin di Trapani

fiera
22 giu 2015 - 16:01

TRAPANI - Nove giorni dedicati all’artigiano, al commercio, all’industria ma anche allo spettacolo, alla musica, all’intrattenimento e allo street-food. Tutto questo è stata la 22° Fiera ARCOIN di Trapani, organizzata da Medifiere, conclusasi domenica 21 giugno. Arredamento per interni ed esterni, concessionarie di auto, attrezzature per il giardinaggio, infissi, porte, serramenti, tappeti, tendaggi e tanto altro ancora all’interno dei padiglioni A e B. Presente anche un ampio “villaggio dello shopping” dove artigiani italiani ma anche di etnie diverse hanno messo in mostra e venduto le loro creazioni.

Ma la grande novità di quest’anno è stata l’area dedicata allo street food con un richiamo alla tradizione gastronomica della nostra terra. In origine era “cibo povero”, oggi, con l’utilizzo di materie prime di qualità e la capacità creativa degli Street Chef, il cibo di strada è diventato una vera e propria eccellenza gastronomica. Prova ne sono stati i maestri pizzaioli di Messina di “Pizza’s world”, “Flora Group” arrivati dalla Puglia, “Fish and Chips” da Reggio Calabria, “Arrusti e mangia da Leo” da Marsala, “Da Mimì Brace” di Giuseppe Lo Iacono, “Al Saporito”, “Polpetteria di Sicilia”, la gelateria “Splendore” e “Dainotti’s” di Palermo.

Ma oltre a stand e gazebi, all’interno della Fiera ARCOIN, ogni sera si è svolto uno spettacolo diverso. Reduci dal successo della Fiera Campionaria di Palermo, anche a Trapani a raccontare gli eventi in diretta è stata Radio Tivù Azzurra, media partenrship esclusiva della Fiera ARCOIN. Sui due palchi, allestiti all’interno della Fiera, allievi di tutte le età di numerose scuole di danza del territorio si sono esibiti in coreografie di generi di danza diversi. Modelle emergenti hanno sfilato in passerella con le collezioni di stilisti locali. Tanti i cantanti siciliani che si sono esibiti sul palco dando prova delle loro doti canore e interpretative. Pienone in Fiera mercoledì sera quando sul palco della regia mobile di Radio Tivù Azzurra è salita la cantante alcamese Marysen che con cover italiane e internazionali e i suoi inediti ha donato una serata di grande musica al pubblico. Venerdì è stata la volta del duo comico Matranga e Minafò e le loro gag esilaranti hanno divertito il pubblico presente. Sabato sera grande serata e boom di presenze con i Tinturia che, dopo l’intervista live a Radio Tivù Azzurra, hanno donato al pubblico trapanese un “after show” con i brani leggenda della loro storia e alcuni brani del loro ultimo disco “Precario”.

La partecipazione complessiva di pubblico, che si allinea sui numeri dello scorso anno, sottolinea, ancora una volta, come la Fiera sia punto di riferimento fondamentale per il tessuto economico del territorio siciliano.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento