Omosessualità

Matrimonio gay. E Taormina si commuove

omosessualità (1)
28 ago 2014 - 19:38

TAORMINA - Sono giunti in municipio accompagnati dalle rispettive mamme; accanto al messinese Tonino Augliera era presente anche la nonna, anche lei entusiasta dell’unione tra il nipote e il giovane Mattia Bellante. I due giovani gay, di 25 e 20 anni, spinti dalla passione amorosa che li lega, hanno scelto di unirsi civilmente quest’oggi nel Palazzo del Duca di Taormina.

Con l’affetto e l’emozione dei cari, degli amici e dei presenti, e con il supporto di Arcigay Messina, Tonino e Mattia hanno quindi iscritto i loro nomi nel registro delle unioni civili. Il matrimonio è stato celebrato dall’assessore Pina Raneri assieme ad un funzionario del comune di Taormina.

Appare come un passo importante per la comunità LGBT, ma anche come un invito nei confronti di coloro i quali, incontrando delle difficoltà nel convivere serenamente con una società ancora non del tutto unificata nella piena accettazione dell’omosessualità, non riescono a farsi avanti; “Siamo molto felici, ci auguriamo che sia di auspicio per tutti quelli che lo desiderano”, dichiarano infatti i due giovani sposi.

Tra i presenti anche Rosario Duca, il presidente del circolo Makwan, che risulta sicuramente fra i più commossi e soddisfatti: negli ultimi tre anni di mandato ha tagliato diversi traguardi nell’ambito delle lotte per il riconoscimento dei diritti delle persone omosessuali e transessuali. Ha inoltre ribadito l’appello affinché anche a Palazzo Zanca venga adottato il registro.

Commenti

commenti

Mirko Regalbuto



© RIPRODUZIONE RISERVATA