Prostituzione

Licenziata Anna Teresi: la vigilessa a luci rosse

27 ago 2014 - 11:28

PALERMO - Le è arrivato a casa il provvedimento di licenziamento. A spedirglielo l’amministrazione comunale. Anna Teresi è la vigilessa palermitana che a gennaio è stata coinvolta nel blitz anti prostituzione in un centro massaggi a luci rosse di via Petrarca.

Non potrà più lavorare nella polizia municipale tranne che le verrà accolto il ricorso fatto al giudice del lavoro.

E proprio lei, la vigilessa sexy, è stata fra le otto persone arrestate dalla squadra mobile in quanto reclutatrice di giovani ragazze che potessero prostituirsi. E così da quell’appartamento di via Petrarca entravano e uscivano quotidianamente medici, studenti, militari e politici che volevano divertirsi per qualche oretta con quelle povere donne che pur di guadagnare qualcosa erano disposte a tutto.

A gennaio il blitz. Prima ha dovuto scontare i domiciliari e poi tornata in libertà ha chiesto di essere reinserita nel posto di lavoro ma ieri per lei è arrivata la doccia fredda con il licenziamento d’ufficio.

Durante l’interrogatorio ai magistrati aveva mostrato pentimento ammettendo le proprie colpe ma aveva detto anche di non sapere che si trattasse di sfruttamento della prostituzione.

Ora alla giustizia spetterà l’ultima parola.

Commenti

commenti

Giorgia Mosca



© RIPRODUZIONE RISERVATA