Casa

Librino, sgomberati 4 alloggi popolari occupati abusivamente

Ancora controlli in corso per evitare nuovi episodi
Librino
Un palazzo del quartiere Librino
27 ago 2014 - 13:55

CATANIA - Grande fermento e qualche attimo di tensione ieri mattina nel palazzo di viale Moncada, al civico 18, per lo sgombero di 4 alloggi popolari occupati abusivamente. Gli appartamenti, tutti nuovi di zecca, erano stati assegnati in base a tre diverse graduatorie che tenevano in considerazione le famiglie sfrattate, le emergenze e il disagio socio-economico.

La consegna era avvenuta meno di un mese fa, il 30 luglio scorso, per un totale di 64 alloggi destinati ai bisognosi.

Dopo qualche settimana è arrivata la segnalazione all’Ufficio Case dell’occupazione abusiva e l’amministrazione comunale ha agito in maniera immediata per evitare che il fenomeno, particolarmente virulento a causa dell’emergenza abitativa, potesse moltiplicarsi.

Intorno alle 7,30 di ieri mattina, con un’azione coordinata tra la polizia, i carabinieri ed i vigili municipali, è iniziato lo sgombero. Una delle occupanti ha cercato di evitare di lasciare l’alloggio cospargendosi di alcool etilico e minacciando di darsi fuoco. Sono intervenuti prontamente gli assistenti sociali e i rappresentanti delle forze dell’ordine per evitare il peggio.

Gli immobili sono stati liberati dal mobilio che abusivamente le famiglie non assegnatarie avevano già sistemato e sono intervenuti i fabbri per staccare lampadari e porte che erano stati sostituiti rispetto agli originali. E’ intervenuta anche la Sidra: sono stati scoperti 7 allacci abusivi e 4 appartenevano alle famiglie sgomberate.

Questa mattina sono ancora in corso dei controlli relativi agli altri appartamenti per verificare se la regolarità delle assegnazioni sia stata pienamente rispettata.

foto Roberto Zingales cc license

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA