Nera

Furto nella scuola di Sant’Elena a Modica

computer
23 ago 2014 - 18:04

MODICA – In pochi mesi è già la seconda volta che accade: il plesso di Sant’Elena dell’Istituto comprensivo Santa Marta è stato di nuovo derubato dell’attrezzatura multimediale che era stata ricomprata a giugno scorso dopo il primo furto.

L’ammontare del colpo è in tutto di undicimila euro, tra computer e lavagne luminose. I ladri sono entrati nella scuola, che si trova in una zona rurale e poco abitata della città, per questo frequentemente presa di mira dai ladri, tramite una finestra laterale e nonostante la presenza dell’impianto di videosorveglianza hanno agito per oltre due ore girando per le classi e caricando la refurtiva sul loro furgoncino. Le identità dei ladri sono ignote in quanto i due, presumibilmente esperti nei furti, hanno indossato guanti e tute per rendere impossibile sia il riconoscimento nel nastro di videosorveglianza, sia per non lasciare impronte digitali che possano ricondurre a loro.

Si tratta probabilmente di ladri che conoscono bene l’edificio; probabilmente gli autori del primo e del secondo furto sono gli stessi. Sfortunatamente ora gli insegnanti e gli studenti del plesso sono costretti a fare a meno dell’attrezzatura multimediale, almeno fino a che non verrà ricomprata, sempre che i ladri non si faranno vivi per la terza volta e riusciranno a portare a compimento un ulteriore colpo ai danni della scuola Sant’Elena di Modica.

Commenti

commenti

Alessandra Modica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati