Danni e caos

Esplode un’auto
Panico fra i residenti

Intorno a mezzanotte la bombola di gpl di una Fiat 127 parcheggiata in via Caff a Catania, è esplosa. Le facciate dei palazzi sono state danneggiate e i vetri delle finestre sono andati in frantumi. Il boato ha creati momenti di paura fra i residenti che sono scesi tutti in strada per scappare. Sul posto i vigili del fuoco, la polizia, la municipale e il 118.
scoppio auto via Caff  (2)
6 ago 2014 - 12:29

CATANIA - L’esplosione quindi il boato. Sono stati attimi di paura per i residenti di via Caff a Catania. La scorsa notte è esplosa la bombola di GPL che si trovava all’interno di una vecchia fiat 127. La macchina era parcheggiata vicino al marciapiede quando è avvenuto lo scoppio.

ho sentito un rumore assordante e mi sono subito affacciata” racconta una signora che abita nella via ” poi ho visto i vigili del fuoco e sono entrata in agitazione. Con mio marito e i miei figli siamo subito scesi in strada. Non sapevamo che fare, in quei momenti ti viene solo il panico“.

scoppio auto via Caff

L’esplosione ha causato grossi danni alle facciate dei palazzi e agli impianti pubblici. I vetri delle finestre sono andati in frantumi e si è creato il caos in strada. “Siamo usciti tutti dai nostri appartamenti. c’era chi scappava a destra e chi a manca“, afferma un altro signore che abita nella zona.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Catania, la polizia di Stato, quella municipale e i sanitari del 118. Fortunatamente non c’è stato alcun ferito ma alcune abitazioni sono state dichiarate inagibili fino a quando non si provvederà con i lavori di manutenzione.

scoppio auto via Caff

Anche via Caff che si trova in centro storico è stata chiusa al traffico sia veicolare sia pedonale per alcuni giorni, il tempo di fare un nuovo sopralluogo per controllare accuratamente le condizioni delle facciate esterne degli edifici coinvolti dall’onda d’urto causata dallo scoppio della bombola e dalla conseguente deflagrazione della miscela di aria e gas che si è venuta a creare.
Dai primi accertamenti i vigili del fuoco escludono il dolo.

Commenti

commenti

Giorgia Mosca



© RIPRODUZIONE RISERVATA