Evento
 

Messina, celebrato lo sbarco di Don Giovanni d'Austria

11 ago 2015 - 18:56

MESSINA – Grande emozione e trepidante attesa per la celebrazione dello Sbarco del Nettuno di Don Giovanni D’Austria e della sua armata, anche quest’anno curata magistralmente dall’Associazione Aurora.

24 salve di cannone, giochi d’acqua di un rimorchiatore, moltissimi spettatori affacciati sul lungomare, hanno fatto da cornice alla rievocazione di un momento di grande portata storica: lo sbarco del condottiero e della sua flotta per la battaglia di Lepanto nel lontano 1571 che vide Don Giovanni d’Austria a capo della flotta della Lega Santa schierata contro gli infedeli turchi ottomani.

L’evento si è ripetuto per ben 444 volte fino ad oggi ma l’emozione degli spettatori è sempre inenarrabile. Si tratta difatti di un vivido tuffo nella storia, in uno dei momenti più intensi vissuti dal mondo cristiano, fatto di immagini, suoni, atmosfere di tempi ormai lontani che si dispiegano con piglio realistico dinanzi ai presenti. Tutto si ripete, dallo sbarco dell’armata, all’incontro con lo Stratigò, alla benedizione e al “Saluto del Senato Messinese a Don Giovanni d’Austria”, allo storico corteo del condottiero sul suo cavallo bianco fino all’Arena in Fiera per lo spettacolo finale.

Al maestoso Corteo storico navale quest’anno hanno partecipato unità navali Istituzionali, la barca a vela Mascalzone Latino della Fondazione Salonia e imbarcazioni delle antiche marinerie “Scilla e Cariddi” dello Stretto, la marineria di Catona con diverse imbarcazioni a vela “Latina” e due Feluche, mentre la Goletta inglese “Next Wave” ha rappresentato la “Nave Reale”, da dove è sbarcato Don Giovanni e la sua “Armata”.

Mentre il Corteo Storico terrestre è partito dalla Dogana per concludersi alla Marina del Nettuno, dove è seguito lo sbarco e l’incontro con il Senato messinese.

Nella parte finale dello spettacolo il saluto delle Delegazioni di Spagna, Regensburg, Lepanto, Gaeta, Nicosia e del Comandante del veliero “Next Wave”, è stato coronato dalla lettura di un messaggio di pace, dai sentiti ringraziamenti da parte del sindaco di Lepanto e dall’intervento del Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone.

La Proiezione dello “Spettacolare Sbarco di Don Giovanni d’Austria a Messina” ha concluso Lepanto 444.

Hanno partecipato al Corteo: Compagnia Rinascimentale della Stella – ME, Gruppo Siciliano Rievocazioni Storiche “La Corte d’Aragona” – CT, Gruppo Corteo Storico di Nicosia (EN) e le Carrozze Storiche Famiglia Molonia.

La sceneggiatura è stata curata dall’Architetto Nino Principato, mentre gli attori che hanno partecipato sono: Pippo Luciano (Stratigò), Mauro Failla (Don Giovanni d’Austria), Pippo Castorina (Mons. Reitana), Nunzio Barbera (Maurolico), Mimmo Durante, Umberto Costa, Nino Prisa, Saro Sardo, Aurora Caruso, Daniele e Umberto Vita, Clara Santamaria, Stella Giardina, Margherita Smedile, Gabriele Furnari Falanga.

La colonna sonora che ha accompagnato l’evento è stata “Miguel Cervantes, il Poeta di Lepanto” di Enzo Caruso e Matteo Brancato

Daniela Torrisi