#fuoridalcampo
 

Catania Social: "Fora i cucchi" ed il siparietto Bergamelli-Biagianti

4 dic 2016 - 13:03

CATANIA - La vittoria di Cosenza è risultata fondamentale nella mente dei calciatori rossazzurri che si sono lasciati andare sui social mostrando tutta la loro felicità per i fondamentali tre punti conquistati.

Torna il nostro “Catania Social”: stavolta abbiamo raccolto un bel po’ di immagini tra Facebook e Instagram: il primo fra tutti è stato Stefan Djordjevic, autore di una buona partita in entrambi le fasi di gioco che commenta con “Bravi Leoni! Grande Vittoria! Finalmente, grazie a tutti! Forza Catania” accompagnato dalle solite emoticons raffiguranti cuori rossazzurri, muscoli e applausi.

Lo segue a ruota Andrea Mazzarani sul noto social network di Zuckerberg: il numero 32 etneo è stato determinante per la vittoria del Catania e posta una sua foto della sua esultanza. Le frecce che simboleggiano da sempre la sua esultanza ed un appello a non fermarsi più,vittoria importante, grandi ragazzi!“.

E ancora, esultanza gioiosa di Gil in una foto che lo ritrae appunto festeggiare in occasione di un match vinto al “Massimino”. La sua scrittura è in portoghese ma letteralmente, il perno difensivo etneo scrive: “Grazie Signore per questa vittoria importante!”. Poi il classico “Forza Catania“, scritto in italiano.

Passiamo adesso ad Instagram, dove troviamo ancora una volta il capitano rossazzurro Marco Biagianti: nonostante non abbia giocato, il 27 etneo tiene ad essere sempre presente e a complimentarsi con la squadra con un unico grido, “Finalmente!”. La foto ritrae l’esultanza in occasione del primo goal siglato da Bergamelli. Adesso, però, la testa dev’essere rivolta al prossimo match di martedì contro il Monopoli a cui tiene esserci. Simpatico l’hashtag utilizzato da Biagianti: #foraicucchi.

Abbiamo lasciato per ultimo Andrea Russotto ma c’è un motivo: il numero 10 pubblica una foto che lo ritrae esultare con Bergamelli e per mostrare il proprio entusiasmo utilizza molti hashtag, tra cui #forzacatania o #continuiamocosi. Nel frattempo, però, si crea un divertente siparietto che coinvolge lo stesso Russotto, Valerio Nava ma soprattutto Bergamelli e Biagianti.

Una piccola scenetta teatrale che può simboleggiare anche l’aria positiva che si respira nello spogliatoio etneo: Bergamelli ieri è stato capitano, al posto di Biagianti poiché quest’ultimo non ha potuto giocare. A voi lo screenshot che testimonia tutto.

 CAtania social

 

Gabriele Paratore